Benvenuto nel sito Istituzionale del Comune di Salza di Pinerolo

Ultime

Le ultime notizie dal Team Joomla!

S.P. 170

 

  S.P. n° 170 di Massello – dalla progr. Km 0+300 alla progr. Km 0+650.
Seconda fase interventi di protezione dalla caduta massi in località Ponte Rabbioso.
Regolamentazione della circolazione stradale e individuazione dell’area a cantiere.

S.P. n° 170 di Massello dalla progr. Km 0+300 alla progr. Km 0+650, in comune Perrero, la regolamentazione del traffico mediante l’individuazione dell’area a cantiere con l’istituzione della circolazione a senso unico alternato regolamentato da movieri, oltre all’istituzione del limite di velocità ai 30 km/h ed il divieto di sorpasso, durante l’orario di lavoro dalle 7,00 alle 19,00, nel periodo compreso dal giorno 20/07/2018 al giorno 24/01/2019, esclusi sabato e giorni festivi e comunque non oltre il termine dei lavori sopracitati

Ordinanza n°    231  della Città metropolitana di Torino

MERCATINI DEGLI HOBBISTI

MERCATINI DEGLI HOBBISTI - Nuova disciplina regionale

Con D.G.R. n. 12-6830 dell’11 maggio 2018 la Giunta regionale ha approvato i “Criteri per lo svolgimento dell’attività di vendita occasionale nei mercatini aventi quale specializzazione il collezionismo, l’usato, l’antiquariato e l’oggettistica varia”, così come previsto dall’art. 11 quinquies, comma 3 della L.R. 28/1999 e s.m.i.
La deliberazione entrerà in vigore il trentesimo giorno successivo alla sua pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte e pertanto il 30/06/2018.

Con D.D. n. 255 del 15 giugno 2018 sono stati adottati la modulistica tipo e il modello unico regionale di tesserino per la vendita occasionale, in attuazione della D.G.R. 11 maggio 2018, n. 12-6830, che entrerà in vigore il 30/06/2018.
Al fine di agevolare le amministrazioni comunali e i venditori occasionali, sono disponibili i file in word della modulistica, ed in particolare:

WI FI ZONE

REDDITO DI INCLUSIONE

RE.I - REDDITO DI INCLUSIONE SOCIALE

Il Reddito di Inclusione RE.I. è una misura nazionale di contrasto alla povertà che prevede l’erogazione di un beneficio economico mensile alle famiglie e ai singoli in condizioni economiche disagiate e l’attivazione di un progetto personalizzato.

Scarica la locandina

 

AVVISO AMBULATORIO MEDICO

AMBULATORIO

 

CODICE UNIVOCO IPA

COMUNICAZIONE AI FORNITORI

Il Codice Univoco Ufficio IPA a cui devono essere indirizzate le fatture elettroniche emesse a partire dal 31.03.2015 è:

UFLK83

 

 

UTILIZZO DELLA CERTIFICAZIONE - NOVITA'

A seguito della modifica apportata all'art. 40 del D.P.R. 445/2000 dalla Legge di Stabilità per il 2012, dal 1° Gennaio 2012 i certificati rilasciati dalla Pubblica Amministrazione in ordine a stati, qualità personali e fatti sono validi ed utilizzabili soltanto nei rapporti fra soggetti privati (cittadino ed imprese, banche, assicurazioni, etc…). Nei rapporti con la Pubblica Amministrazione e con i privati gestori di pubblici servizi (servizio idrico, fornitura energia elettrica, trasporti pubblici, etc….) i certificati e gli atti di notorietà sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni sostitutive di certificazione ovvero di atti di notorietà, previsti dagli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000.

cambio di residenza in tempo reale

CAMBIO DI RESIDENZA IN TEMPO REALE
 
L'art. 5 del decreto-legge 9 febbraio 2012, n.5, convertito in legge 4 aprile 2012, n. 35, introduce nuove disposizioni in materia anagrafica, riguardanti le modalità con le quali effettuare le dichiarazioni anagrafiche di cui all'art. 13, comma 1, lett. a), b) e c) del decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 1989, n. 223 (ISCRIZIONE ANAGRAFICA CON PROVENIENZA DA ALTRO COMUNE E  DALL'ESTERO, CAMBIO DI ABITAZIONE ALL'INTERNO DEL COMUNE, EMIGRAZIONE ALL'ESTERO), nonché il procedimento di registrazione e di controllo successivo delle dichiarazioni rese. Le disposizioni del decreto-legge acquistano efficacia dal 9 maggio 2012.

Le novità introdotte dai commi 1 e 2 dell'art. 5 riguardano la possibilità di effettuare le dichiarazioni anagrafiche di cui all'art. 13, c. 1, lett. a), b) e c) del regolamento anagrafico, attraverso la compilazione di moduli conformi a quelli pubblicati sul sito internet del Ministero dell'interno (e disponibili su questa pagina), che sarà possibile inoltrare al comune competente con le modalità di cui all'art. 38 del D.P.R. n. 445/2000 (*).

Ciò posto, ai sensi della richiamata disposizione del D.P.R. n. 445/2000 e dell'art. 65 del Codice dell'amministrazione digitale (CAD), di cui al D.Lgs. n. 82/2005, che definisce le modalità di inoltro telematica delle istanze, i cittadini potranno presentare le dichiarazioni anagrafiche nei seguenti modi:

direttamente all'ufficio anagrafe: BORGATA DIDIERO,  24 –  SALZA DI PINEROLO

per raccomandata, indirizzata a: COMUNE DI SALZA DI PINEROLO - Ufficio Anagrafe – Borgata Didiero, 24 – 10060 SALZA DI PINEROLO

- per fax al numero 0121/808836

- per via telematica tramite PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

- per via telematica all’indirizzo di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L'invio telematico è consentito ad una delle seguenti condizioni:

- che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale;

- che l'autore sia identificato dal sistema informatico con l'uso della Carta d'identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l'individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;

- che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante;

- che la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d'identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.

Alla dichiarazione deve essere allegata copia del documento d'identità del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente che, se maggiorenni, devono sottoscrivere il modulo. 

Si precisa altresì che, nel caso in cui l’interessato richieda la residenza o il trasferimento di indirizzo in un’abitazione dove è già presente una famiglia occorrerrà anche la firma per accettazione di colui o colei che già occupano l’alloggio in questione, con allegato il documento di identità.

Il cittadino proveniente da uno Stato estero, ai fini della registrazione in anagrafe del rapporto di parentela con altri componenti della famiglia, deve allegare la relativa documentazione, in regola con le disposizioni in materia di traduzione e legalizzazione dei documenti.

Il cittadino di Stato non appartenente all'Unione Europea deve allegare la documentazione indicata nell'allegato A).

Il cittadino di Stato appartenente all'Unione Europea deve allegare la documentazione indicata nell'allegato B).

 

MODELLI:

1) DICHIARAZIONE DI RESIDENZA

2) TITOLO DI OCCUPAZIONE ALLOGGIO - allegato 2

3) Modulo assenso cambio residenza

2) ALLEGATO A)  PER CITTADINI DI STATI NON APPARTENENTI ALL’UNIONE EUROPEA

3) ALLEGATO B)  PER CITTADINI DI STATI APPARTENENTI ALL’UNIONE EUROPEA   (*)

4) DICHIARAZIONE DI TRASFERIMENTO ALL’ESTERO

(*)Paesi attualmente membri dell'Unione Europea:
Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Repubblica ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria.

Si precisa che la mancata compilazione dei campi relativi ai dati obbligatori nei modelli  comporta la non ricevibilità della domanda.

REGISTRAZIONI DELLE DICHIARAZIONI

A seguito della dichiarazione resa, l'Ufficio Anagrafe  procederà immediatamente, e comunque entro i DUE giorni successivi, a registrare le dichiarazioni ricevute, con decorrenza dalla data di presentazione delle dichiarazioni medesime. L’Ufficio provvederà altresì ad accertare la sussistenza dei requisiti previsti per l'iscrizione (o la registrazione) stessa e se, trascorsi 45 giorni dalla dichiarazione resa o inviata senza che sia stata effettuata la comunicazione dei requisiti mancanti, l'iscrizione (o la registrazione) si intende confermata.
Dal momento della registrazione (entro i 2 giorni lavorativi successivi), si potranno ottenere certificati di residenza e stato di famiglia; solo dopo la cancellazione dal comune di precedente iscrizione anagrafica, in caso di iscrizione per "immigrazione", si potranno ottenere tutti gli altri certificati anagrafici.

CONSEGUENZE IN CASO DI DICHIARAZIONI MENDACI

I commi 4 e 5 dell'art. 5 del decreto-legge in esame disciplinano la fase successiva alla registrazione delle dichiarazioni rese, ovvero quella che attiene all'accertamento dei requisiti previsti per l'iscrizione anagrafica o per la registrazione dei cambiamenti di abitazione, nonché agli effetti derivanti dagli eventuali esiti negativi di tali accertamenti. In particolare, il citato comma 4 prevede che in caso di dichiarazioni non corrispondenti al vero si applicano gli articoli 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000, i quali dispongono rispettivamente la decadenza dai benefici acquisiti per effetto della dichiarazione, nonché il rilievo penale della dichiarazione mendace. Il comma 4 ribadisce inoltre quanto già previsto dal1'art. 19, c. 3, del D.P.R. n. 223/1989, in merito alla segnalazione alle autorità di pubblica sicurezza delle discordanze tra le dichiarazioni rese dagli interessati e gli esiti degli accertamenti esperiti.

Inoltre la norma prescrive, in caso di non rispondenza allo stato di fatto, il ripristino delle registrazioni anagrafiche antecedenti alla data della dichiarazione resa:

- nel caso di prima iscrizione anagrafica (dall'estero o da irreperibilità) si procederà a cancellare l'interessato con effetto retroattivo a decorrere dalla dichiarazione;

- nell'ipotesi di iscrizione con provenienza da altro comune o dall'estero del cittadino iscritto all'AIRE si cancellerà l'interessato dalla data della dichiarazione e si darà immediata comunicazione al comune di provenienza o di iscrizione AIRE al fine della tempestiva iscrizione dello stesso con la medesima decorrenza;

- nel caso di cambiamento di abitazione si registrerà nuovamente l'interessato nell'abitazione precedente, sempre con la decorrenza già indicata

(*) art. 38 DPR 28/12/2000 n. 445:

1. Tutte le istanze e le dichiarazioni da presentare alla pubblica amministrazione o ai gestori o esercenti di pubblici servizi possono essere inviate anche per fax e via telematica.

2. Le istanze e le dichiarazioni inviate per via telematica, vi comprese le domande per la partecipazione a selezioni e concorsi per l'assunzione, a qualsiasi titolo, in tutte le pubbliche amministrazioni, o per l'iscrizione in albi, registri o elenchi tenuti presso le pubbliche amministrazioni, sono valide se effettuate secondo quanto previsto dall'articolo 65 del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82.

3. Le istanze e le dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà da produrre agli organi della amministrazione pubblica o ai gestori o esercenti di pubblici servizi sono sottoscritte dall'interessato in presenza del dipendente addetto ovvero sottoscritte e presentate unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore. La copia fotostatica del documento è inserita nel fascicolo. La copia dell'istanza sottoscritta dall'interessato e la copia del documento di identità possono essere inviate per via telematica; nei procedimenti di aggiudicazione di contratti pubblici, detta facoltà è consentita nei limiti stabiliti dal regolamento di cui all'articolo 15, comma 2 della legge 15 marzo 1997, n. 59.

3-bis. Il potere di rappresentanza per la formazione e la presentazione di istanze, progetti, dichiarazioni e altre attestazioni nonché per il ritiro di atti e documenti presso le pubbliche amministrazioni e i gestori o esercenti di pubblici servizi può essere validamente conferito ad altro soggetto con le modalità di cui al presente articolo.

AVVISO

Decreto Legge 28 marzo 2014, n.47, art.5 - Misure urgenti per l’emergenza abitativa, per il mercato delle costruzioni e per l’Expo 2015 (G..U. n.73 del 28.3.2014).

Art. 5 - "Chiunque occupa abusivamente un immobile senza titolo non può chiedere la residenza né l’allacciamento a pubblici servizi in relazioni all’immobile medesimo e agli atti emessi in violazione di tale divieto sono nulli a tutti gli effetti di legge." Le dichiarazioni d’iscrizione anagrafica e di cambio d’indirizzo presentate senza la dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà relativa al titolo di occupazione dell’abitazione, nel rispetto dell’art.5 del D.L. n.47, saranno considerate: NULLE

 

OBBLIGATORIETA' PASSAPORTO PER MINORI

Si informano i cittadini che con Circolare del Ministero degli Affari Esteri  del 05.03.2012  dal 26 giugno 2012 non saranno più accettate le iscrizioni dei minori sui passaporti dei propri genitori, per tanto chi è in possesso di un passaporto con i propri figli minori iscritti a partire da tale data dovrà richiedere il rilascio di un passaporto individuale per i propri figli. I passaporti dei genitori restano validi fino alla data di scadenza.

nuovi orari uffici comunali

ORARI APERTURA UFFICI COMUNALI

 
MARTEDI' 10.00 – 12.00 e 14.00 - 16.00 per Servizi demografici, protocollo, segreteria,    ragioneria, tributi.
VENERDI' 10.00 – 12.00 per Servizi demografici, protocollo, segreteria, ragioneria.

 

UFFICIO TECNICO

LAVORI PUBBLICI il martedì 14.00 – 16.00.

EDILIZIA PRIVATA su appuntamento.

CARTA DI IDENTITA' ELETTRONICA

CARTA D'IDENTITA' ELETTRONICA

Dal 02.07.2018 è attivo presso il comune di Salza di Pinerolo il servizio per il rilascio della Carta di identità elettronica CIE.

La presentazione della richiesta può essere effettuata su appuntamento presso l'ufficio anagrafe del comune.

La C.I.E. viene stampata dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato e inviata all'indirizzo indicato al momento della domanda, entro 6 giorni lavorativi.

La durata del documento varia a seconda delle fasce d'età di appartenenza:

  • 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni;
  • 5 anni per i minori di età compresa tra i 3  e i 18 anni;
  • 10 anni per i maggiorenni.

Il cittadino dovrà recarsi in Comune munito di fototessera, in formato cartaceo o elettronico, su un supporto USB. La fototessera dovrà essere dello stesso tipo di quelle utilizzate per il passaporto. Le indicazioni su come effettuare correttamente la foto sono disponibili nella sezione “Modalità di acquisizione foto”.

È consigliabile, all’atto della richiesta, munirsi di codice fiscale o tessera sanitaria al fine di velocizzare le attività di registrazione (non è necessario presentare altri documenti).

Prima di avviare la pratica di rilascio della Carta di identità elettronica bisognerà versare, presso le casse del Comune, la somma di € 22,00 (€ 16,79 per spese produzione e spedizione - Stato - più € 5,21 per diritti fissi e di segreteria - Comune) quale corrispettivo per il rilascio della CIE. Nei casi di smarrimento o deterioramento la somma da versare sarà di € 27,00. Bisognerà inoltre conservare il numero della ricevuta di pagamento.

Nel caso in cui il richiedente la CIE sia genitore di minori è necessario che presenti anche dichiarazione di assenso all’espatrio sottoscritta dall’altro genitore o esercente la responsabilità genitoriale, ai sensi della legge n. 1185 del 1967. In alternativa è necessario fornire l’autorizzazione del giudice tutelare. L’assenso ovvero l’autorizzazione del giudice devono essere presentati anche nel caso in cui la richiesta di emissione del documento riguardi il minore.

Il cittadino, nel momento della domanda:

  • In caso di primo rilascio esibisce all’operatore Comunale un altro documento di identità in corso di validità. Se non ne è in possesso dovrà presentarsi al Comune accompagnato da due testimoni;
  • In caso di rinnovo o deterioramento del vecchio documento consegna quest’ultimo all’operatore comunale;
  • Consegna all’operatore comunale il codice fiscale e il numero della ricevuta di pagamento della Carta (se disponibile);
  • Verifica con l’operatore comunale i dati anagrafici rilevati dall’anagrafe comunale;
  • Fornisce, se lo desidera, indirizzi di contatto per essere avvisato circa la spedizione del suo documento;
  • Indica la modalità di ritiro del documento desiderata (consegna presso un indirizzo indicato o ritiro in Comune);
  • Fornisce all’operatore comunale la fotografia;
  • Procede con l’operatore comunale all’acquisizione delle impronte digitali, secondo le modalità consultabili a questo indirizzo “Modalità di acquisizione impronte”
  • Fornisce, se lo desidera, il consenso ovvero il diniego alla donazione degli organi;donare20scelta20in20comune
  • Firma il modulo di riepilogo procedendo altresì alla verifica finale sui dati;

Il cittadino riceverà la CIE all’indirizzo indicato entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta. Una persona delegata potrà provvedere al ritiro del documento, purché le sue generalità siano state fornite all’operatore comunale al momento della richiesta.

Nel caso di impossibilità del cittadino a presentarsi allo sportello del Comune a causa di malattia grave o altre motivazioni (reclusione, appartenenza ad ordini di clausura, ecc.), un suo delegato (ad es. un familiare) deve recarsi presso il Comune con la documentazione attestante l’impossibilità a presentarsi presso lo sportello. Il delegato dovrà fornire la carta di identità del titolare o altro suo documento di riconoscimento, la sua foto e il luogo dove spedire la CIE. Effettuato il pagamento, concorderà con l’operatore comunale un appuntamento presso il domicilio del titolare, per il completamento della procedura.

Bus a chiamata

 

 

 

 

Clicca per ingrandire l'orario del bus a chiamata

 

Pagina 1 bus a chiamata

Pagina 2 Bus a chiamata

CALCOLO IUC

PRIMA DI EFFETTUARE IL CALCOLO LEGGERE ATTENTAMENTE LE NOTE INFORMATIVE

- IMU

- TASI

Traduttore Automatico

Italian English French

Gallerie Fotografiche

Accessibilità

Bussola della Trasparenza

bussola-report
Verifica nuovi adempimenti D.Lgs n.33/2013

Area Riservata

Privacy Policy

Cookie Policy

Copyright © 2010 Sito istituzionale del Comune di Salza di Pinerolo - TO - Bg. Didiero, 24 - 10060 Salza di Pinerolo (TO)
C.F. 85003370013 - P.I. 02641460015 - tel/fax 0121.808836 - e-mail: comune.salza@dag.it - PEC: salza.di.pinerolo@cert.ruparpiemonte.it